MontagneTicinesi.ch

Piz Valdraus e Piz Gaglianera



Informazioni

Data: 12.09.2010
Durata: 10 ore
Dislivello: 1700 m
Lunghezza: 17 km
Chilometri sforzo: 39.7 kmsf

Difficoltà

Scala escursionistica CAS Dall'Alpe di Fontana San Martino fino a Pian Geirètt (T1 se si segue la strada).
Scala escursionistica CAS Da Pian Geirètt fino alla Capanna Scaletta (T2+ se si segue la via diretta).
Scala escursionistica CAS Dalla Capanna Scaletta fino al Piano della Greina e da li fino in vetta al Piz Valdraus ed al Piz Gaglianera.

Commento

Raggiunta la Val Camadra è possibile lasciare l'auto nel posteggio posto prima della sbarra all'Alpe di Fontana San Martino. Da qui è possibile salire seguendo il sentiero oppure in modo più dolce seguendo la strada. Da Pian Geirètt è pure possibile salire dal sentiero ufficiale o dalla via diretta che sale ripida sotto la Capanna Scaletta. Questo sentiero è ben visibile e non presenta particolari difficoltà. Nonostante ciò è da ritenersi un sentiero pericoloso, soprattutto se percorso in discesa, per il fatto che è molto esposto, in particolare nella metà alta. Due cartelli, uno all'inizio ed uno alla fine, sconsigliano il passaggio a chi non è esperto. Raggiunto il Brenno della Greina, salendo dal sentiero normale, si notano sulla sinistra dei segni bianco e blu staccarsi dal sentiero e inoltrarsi nella pietraia a nord del fiume. Questo sentiero si immette poi in una gola molto bella, che presenta rocce di molti colori alternate a tratti più erbosi. Vi sono però dei punti dove la traccia diventa molto stretta (10 cm) e bisogna camminare con la massima attenzione. Chi non se la sente può sempre aggirare la gola seguendo il sentiero che porta al Passo della Greina e lasciandolo, poco dopo la quota 2379 metri, per dirigersi verso nord. In entrambi i casi si raggiunge il Piano della Greina, dove sono visibili, a nord del fiume, i paletti che segnalano l'inizio del sentiero che porta alla Fuorcla Sura da Lavaz. Seguiamo questa traccia verso nord e saliamo fino a giungere poco sotto la bocchetta. Qui si lascia il sentiero e si prosegue lungo le pietraie verso nord-est. Si aggira la sporgenza di quota 2853 metri e ci si dirige poi verso nord fino a portarsi sotto il Piz Valdraus. L'ultimo tratto lo si sale verso N-N-O. A questo punto l'idea era di salire sul Piz Gaglianera seguendo la cresta nord-ovest, ma visto che il lato nord era ancora ricoperto di neve, ho preferito aggirare il pizzo e salire da sud. Questo itinerario non presenta particolari difficoltà a parte gli ultimi 20 metri circa dove il pendio diventa più ripido (T4+). Se si resta sulla cresta S-S-E ci sono delle rocce stabili ma grosse che obbligano a fare brevi passaggi di arrampicata (2° grado). Se invece si risale più verso ovest le rocce diminuiscono ma resta un pendio detritico abbastanza friabile. Da questa parte c'è perfino, a tratti, una traccia che sale. Per quanto riguarda l'acqua ci sono diversi ruscelli fino alla capanna, dove poi c'è una fontana. In seguito c'è il Brenno della Greina e più in alto c'è il ruscello che collega il secondo laghetto con il primo. Poi ci sono ancora alcuni ruscelli nella conca a sud del Piz Valdraus, a quota 2900 metri circa. Da li in su non c'è più niente.



Commenti (0)

Lascia il tuo messaggio


Lascia il tuo nome/nick



Torna indietro

Val Camadra

  • Val Camadra
  • Gola del Brenno della Greina
  • Gola del Brenno della Greina
  • Sentiero
  • Piano della Greina
  • Piano della Greina
  • Arco della Greina
  • Piz Gaglianera e Piz Vial
  • Piz Gaglianera
  • Piz Valdraus e Piz Gaglianera
  • Piz Gaglianera
  • Cima del Piz Valdraus
  • Cima del Piz Gaglianera
  • Piz Valdraus
  • Passo della Greina
  • Piz Valdraus e Piz Gaglianera
  • Fuorcla Sura da Lavaz
  • Piano della Greina
  • Capanna Scaletta
  • Cascata
  • Capanna Scaletta
  • Cascata