MontagneTicinesi.ch

Monte Generoso



Informazioni

Data: 19.04.2011
Altezza Massima: 1701.3 m
Durata: 4 ore
Dislivello: 600 m
Lunghezza: 11 km
Chilometri sforzo: 19 kmsf

Difficoltà

Scala escursionistica CAS Dal parcheggio fino a Bellavista.
Scala escursionistica CAS Da Bellavista fino in vetta al Monte Generoso. Al ritorno T2 fino alla Cascina d'Armirone.
Scala escursionistica CAS Dalla Cascina d'Armirone fino al parcheggio.

Commento

Questa escursione parte dal ristorante La Peonia, dove è presente un enorme parcheggio, a pagamento da Maggio a fine Settembre (Fr. 2.50 per 6 ore, Fr. 5.00 per l'intera giornata).
Per chi invece non se la sentisse di affrontare la strada, che in certi punti è abbastanza stretta e con poche piazzole di sosta, c'è sempre la possibilità di prendere la ferrovia del Monte Generoso fino a Bellavista.
Lasciata l'automobile raggiungiamo a piedi questa stazione dove appunto è possibile godere di un ampio panorama sul Monte San Giorgio e sul Lago Ceresio.
Cominciamo quindi a salire verso Nord-Est lungo il sentiero che segue abbastanza da vicino la ferrovia fino ad arrivare all'albergo posto a quota 1601 metri.
Questo edificio al momento non è accessibile a causa di problemi di cedimento del terreno sottostante e dovrà un giorno essere demolito.
Qui, oltre al ristorante, sono presenti anche un osservatorio astronomico, una bella meridiana e il Sentiero dei Pianeti (scala 1:10'000'000'000) dove è possibile "attraversare" l'intero sistema solare in soli 600 metri circa.
In 100 metri di dislivello invece noi raggiungiamo la cima dove è presente un ampia terrazza panoramica.
Al ritorno decidiamo di prendere il sentiero che dall'albergo si dirige a Est, lungo la Via dei Pianeti, e di scendere dapprima all'Alpe Nadigh e poi di girare a destra fino all'Alpe Génor.
In questa zona sono presenti dei bei edifici appartenenti al mondo rurale di un tempo, come alpeggi, recinti in pietra, cisterne e nevere. Queste ultime sono degli edifici cilindrici, posti all'ombra, dove un tempo venivano messi gli alimenti deperibili che poi in inverno venivano ricoperti di neve (da qui il nome) che li conservava al fresco fino all'anno dopo.
Proseguiamo in leggera discesa fino alla Pianca Comune e qui prendiamo il sentiero che scende alla Cascina d'Armirone dove è presente una piccola chiesetta.
Seguendo la strada giungiamo quindi di nuovo al parcheggio.
Se si effettua questa gita in inverno o primavera è facile imbattersi in numerosi camosci che su questa montagna non possono essere cacciati e che quindi hanno poca paura dell'uomo. Noi ne abbiamo visti 9 lungo il percorso.
Ricordo di portare una buona scorta d'acqua perché non è presente da nessuna parte tranne una vasca posta sul sentiero sopra Cugnolett, a Ovest dell'Alpe Génor.



Lascia il tuo nome/nick *


Lascia il tuo messaggio *

* Campi obbligatori

Commenti (0)

Torna indietro

Bellavista

  • Bellavista
  • Bellavista
  • Monte Generoso
  • Monte Generoso
  • Albergo del Monte Generoso
  • Camoscio
  • Vetta del Monte Generoso
  • Baraghetto
  • Monte Generoso
  • Nadigh
  • Alpe Génor
  • Alpe Génor
  • Alpe Génor
  • Nevera
  • Interno della Nevera
  • Alpe Génor
  • Chiesetta alla Cascina d'Armirone