MontagneTicinesi.ch

Piz Blas



Informazioni

Data: 11.08.2021
Altezza Massima: 3019 m
Durata: 9 ore
Dislivello: 1260 m
Lunghezza: 15.5 km
Chilometri sforzo: 32.3 kmsf

Difficoltà

Scala escursionistica CAS Dal Passo del Lucomagno fino alla fine della strada, al bivio a quota 1924 metri.
Scala escursionistica CAS Dal bivio a quota 1924 metri fino ai Laghetti della Foppa della Rondadura.
Scala escursionistica CAS I primi 800 metri di pietraia dopo i Laghetti della Foppa della Rondadura
Scala escursionistica CAS Dalla fine della pietraia fino a quota 2700 metri, a sud del Piz Blas.
Scala escursionistica CAS Da quota 2700 metri fino a quota 2900 metri circa (con alcuni passaggi T3+/T4).
Scala escursionistica CAS Da quota 2900 metri fino in cima.

Commento

Il Piz Blas è una montagna situata tra il Canton Ticino e il Canton Grigioni. Dal Ticino vi si accede tramite la Val Cadlimo, di cui è anche la cima più alta.
Per raggiungerlo parto dal Passo del Lucomagno e seguo la strada che porta in Val Termine fino al bivio a quota 1924 metri. A quel punto imbocco il sentiero che attraversa il ponte e sale in Val Cadlimo. Lo seguo fino a quota 2060 metri dove incontro due ruscelli provenienti dall'Alpe Scaione. Poco prima del secondo ruscello è presente un piccolo ometto di sasso che segnala l'inizio della traccia che porta all'alpe. Nel primo tratto di salita si attraversano mirtilli e rododendri e la via è sufficientemente visibile. Più in su, quando si raggiungono i prati, la traccia tende a sparire un po'.
Arrivato all'Alpe Scaione, continuo a salire costeggiando il fiume che attraverso intorno a quota 2420 metri. A questo punto mi dirigo verso ovest e salgo fino ai Laghetti della Foppa della Rondadura. Dopo i laghetti comincia un tratto di pietraia lungo circa 800 metri, superato il quale, raggiungo una specie di lunga cengia erbosa che prosegue in maniera abbastanza pianeggiante. Sulla cengia è presente anche una traccia abbastanza evidente, probabilmente creata dalle pecore. Continuo quindi a camminare fino a trovarmi esattamente a sud del Piz Blas. A quel punto abbandono la cengia e comincio a salire aggirando le rocce più difficili sulla sinistra. Salendo l'erba lascia pian piano il posto ai sassi che all'inizio sono ancora piccoli e facili da attraversare. Poi, verso quota 2900 metri, si fanno decisamente più grossi ma si riesce comunque a scalarli senza troppe difficoltà.
La cima del Piz Blas è ampia e poco pendente sul lato nord. È presente anche una bella croce.
Per il ritorno ho seguito lo stesso percorso dell'andata facendo però una breve deviazione alla Bocchetta dil Blas. Sono quindi ridisceso di nuovo dai Laghetti della Foppa della Rondadura e, passando dall'Alpe Scaione, sono infine ritornato al Passo del Lucomagno.
Per rifornirsi di acqua è presente una piccola fontana vicino all'ospizio del Lucomagno ed in seguito il ruscello che dal Piz Scai scende attraverso l'Alpe Scaione. Esattamente a sud del Piz Blas, a quota 2645 metri, ci sono poi ancora due ruscelli abbastanza grossi. Bisogna solo fare attenzione a non prendere l'acqua dove pascolano le pecore, che in questa zona sono numerose.



Lascia il tuo nome/nick *


Lascia il tuo messaggio *

* Campi obbligatori

Commenti (0)

Torna indietro

Strada verso la Val Termine

  • Strada verso la Val Termine
  • Punto di partenza per l'Alpe Scaione
  • Alpe Scaione
  • Pascoli sopra l'Alpe Scaione
  • Salendo verso i Laghetti della Foppa della Rondadura
  • Laghetti della Foppa della Rondadura
  • Pietraia dopo i laghetti
  • Cengia erbosa con traccia
  • Salita verso il Piz Blas
  • Piz Blas
  • Piz Blas
  • Piz Blas
  • Piz Blas
  • Cima del Piz Blas
  • Discesa dal Piz Blas
  • Cengia erbosa con traccia
  • Laghetti della Foppa della Rondadura
  • Alpe Scaione
  • Traccia che scende dall Alpe Scaione
  • Ponte sul Reno di Medel