MontagneTicinesi.ch

Pizzo dell'Uomo



Informazioni

Data: 06.08.2020
Altezza Massima: 2663 m
Durata: 5 ore e 30 minuti
Dislivello: 800 m
Lunghezza: 13 km
Chilometri sforzo: 23.6 kmsf

Difficoltà

Scala escursionistica CAS Dal Passo del Lucomagno fino alla Baita di Skaioi.
Scala escursionistica CAS Dalla Baita di Skaioi fino in cima al Pizzo dell'Uomo.
Scala escursionistica CAS Dal Pizzo dell'Uomo fino al Laghetto di Scai.
Scala escursionistica CAS Dal Laghetto di Scai fino al Lago della Segna e ritorno al Passo del Lucomagno (T1 gli ultimi 1500 metri su strada).

Commento

La gita di oggi si svolge nella bellissima regione del Lucomagno.
Dopo aver raggiunto il passo, si comincia a camminare in direzione dell'Alpe di Croce. Dopo averla superata si raggiunge un bivio, segnalato da un cartello, che conduce alla Baita di Skaioi. Imbocchiamo la deviazione verso destra e cominciamo a salire lungo i versanti erbosi di Scai. Il sentiero è ben fatto, con una pendenza regolare e solo in alcuni punti presenta delle leggere difficoltà a causa di alcune piccole frane.
Verso quota 2400 metri si raggiunge la Baita di Skaioi, un vecchio rifugio militare che ora è diventato privato. Qui termina il sentiero ben marcato e si comincia a salire seguendo alcuni ometti in direzione sud-ovest. Arrivati alla quota dei 2520 metri circa si prosegue verso ovest, evitando di salire subito in cresta dove le difficoltà sono maggiori. Bisogna invece dirigersi verso la bocchetta che c'è tra la cima principale del Pizzo dell'Uomo e la cima sud. Una volta raggiunto il largo pianoro che c'è tra le due cime, senza troppe difficoltà si arriva in vetta, dove è presente una croce in legno.
Dopo una meritata pausa e una puntatina veloce sulla cima sud del Pizzo dell'Uomo, si può cominciare a scendere in direzione ovest verso il laghetto posto a quota 2560 metri circa. Questo versante è leggermente più facile dell'altro e seguendo la costa nord di un canalone pieno di neve, in poco tempo si giunge al laghetto citato in precedenza. Dopo aver scattato alcune foto al laghetto, si prosegue verso nord, attraverso un terreno sassoso e pieno di canaloni da aggirare, fino al Laghetto di Scai. Qui il percorso si fa molto più facile e, scendendo lungo dei bei pendii erbosi, si raggiunge in breve tempo il Passo dell'Uomo. A questo punto decido di fare una piccola deviazione verso la Val Piora per vedere il Lago della Segna che non avevo mai raggiunto in precedenza. Dopo averlo raggiunto si ritorna di nuovo al Passo dell'Uomo e si comincia a scendere lungo l'interminabile Val Termine, tristemente famosa per la sua strada, piena di sassi e che assomiglia al letto di un fiume. Arrivati finalmente a quota 1915 metri circa il tratto brutto è finito e si continua su una vera strada carrozzabile che ci riporta tranquillamente al Passo del Lucomagno.
Per quanto riguarda l'acqua, c'è una piccola fontana al Passo del Lucomagno e poi c'è il ruscello che si incontra salendo alla Baita di Skaioi a quota 2105 metri circa. Ci sarebbero infine i due fiumi che dal Passo dell'Uomo scendono in Val Piora e in Val Termine. Non credo però che siano troppo puliti quando all'alpe, sul passo, pascolano le mucche (vedi foto).



Lascia il tuo nome/nick *


Lascia il tuo messaggio *

* Campi obbligatori

Commenti (0)

Torna indietro

Deviazione verso la Baita di Skaioi

  • Deviazione verso la Baita di Skaioi
  • Valle Santa Maria
  • Passo del Lucomagno
  • Sentiero verso la Baita di Skaioi
  • Baita di Skaioi
  • Pizzo dell'Uomo
  • Pizzo dell'Uomo
  • Cima del Pizzo dell'Uomo
  • Cima del Pizzo dell'Uomo
  • Cima sud del Pizzo dell'Uomo
  • Pizzo dell'Uomo
  • Laghetto sotto il Pizzo dell'Uomo
  • Laghetto sotto il Pizzo dell'Uomo
  • Passo dell'Uomo
  • Laghetto di Scai
  • Val Piora
  • Passo dell'Uomo
  • Val Piora
  • Lago della Segna
  • Val Termine