MontagneTicinesi.ch

Laghi Pero e Melo



Informazioni

Data: 11.10.2021
Altezza Massima: 2436 m
Durata: 6 ore e 30 minuti
Dislivello: 1130 m
Lunghezza: 13.5 km
Chilometri sforzo: 28.5 kmsf

Difficoltà

Scala escursionistica CAS Da Bosco Gurin fino al bivio di Endra Staful.
Scala escursionistica CAS Da Endra Staful fino al Lago Pero (con qualche passaggio T3).
Scala escursionistica CAS Dal Lago Pero fino al punto 1 (vedi mappa).
Scala escursionistica CAS Dal punto 1 fino a Bosco Gurin, passando da Grossalp.

Commento

La gita di oggi ha come obiettivo il raggiungimento dei laghi Pero (Üssera See) e Melo (Schwarzsee), sopra Bosco Gurin.
Per prima cosa comincio ad attraversare il paese, seguendo uno dei numerosi vicoli presenti, fino a sbucare nei prati a nord-est. Imbocco quindi il sentiero che sale ad Endra Staful e, una volta raggiunta, proseguo fino a Üssera Staful per arrivare infine al Lago Pero. Questo lago, inutile dirlo, prende il nome dalla sua forma che ricorda appunto una pera. Per fotografarlo meglio però bisogna salire più in alto, verso la Bocchetta d'Orsalia.
Dopo una breve pausa comincio a scendere verso il Lago Melo che si trova un ottantina di metri più in basso rispetto al laghetto precedente. La forma di questo lago è circolare e, con un po' di fantasia, può ricordare in effetti una mela.
A questo punto è presente un sentiero col quale sarei potuto ridiscendere subito a Bosco Gurin. Io però preferisco allungare un po' la gita e salgo a vedere un ultimo laghetto, più piccolo degli altri, chiamato Endersee (senza nome sulla carta nazionale). Dopo aver scattato alcune foto, proseguo per circa 300 metri fino a giungere ad una bocchetta a quota 2427 metri circa. Dall'altro lato il sentiero scende lungo un canalone roccioso che però non presenta particolari difficoltà. Arrivo così nella zona di Bann dove, subito dopo il bivio quotato 2181 metri, il sentiero comincia a scendere verso Grossalp. In questo punto bisogna fare attenzione a non sbagliare, come ho fatto io, perché è presente un altro sentiero, più visibile di quello ufficiale, che prosegue in piano. È così ben visibile che percorrendolo non si pensa neanche a controllare sul GPS se il percorso è corretto. In seguito mi sono accorto su internet che anche altre persone hanno commesso lo stesso errore. Niente di grave comunque, visto che la zona è piena di pascoli e mi è bastato quindi ridiscendere i prati fino a ritrovare il sentiero giusto. Seguendolo sono infine arrivato a Grossalp, passando prima a dare un occhiata alla stazione sciistica che in questo momento è chiusa. Sono quindi ridisceso a Bosco Gurin dove, prima di terminare la gita, sono andato ad ammirare il paese e la chiesa parrocchiale.
Per quanto riguarda l'acqua, ci sono diverse fontane all'interno del paese di Bosco Gurin e poi ce n'è ancora una in mezzo al nucleo di Grossalp. Ci sono poi diversi ruscelli da Bann fino a Grossalp.



Lascia il tuo nome/nick *


Lascia il tuo messaggio *

* Campi obbligatori

Commenti (0)

Torna indietro

Prato sopra Bosco Gurin

  • Prato sopra Bosco Gurin
  • Endra Staful
  • Salendo verso il Lago Pero
  • Lago Pero
  • Lago Pero
  • In cammino verso il Lago Melo
  • Lago Melo
  • Lago Melo
  • In cammino verso l'Endersee
  • Endersee
  • Sentiero che scende verso Bann
  • Guardando verso Grossalp
  • Sentiero sbagliato che non porta a Grossalp
  • Bosco Gurin
  • Sentiero che porta a Grossalp
  • Capanna Grossalp
  • Grossalp
  • Bosco Gurin
  • Bosco Gurin
  • Torba (granaio)
  • Museo Walserhaus Gurin
  • Chiesa parrocchiale di Bosco Gurin