MontagneTicinesi.ch

Piz Giümela (Piz Red)



Informazioni

Data: 11.06.2022
Altezza Massima: 2444 m
Durata: 8 ore
Dislivello: 1280 m
Lunghezza: 13 km
Chilometri sforzo: 30 kmsf

Difficoltà

Scala escursionistica CAS Da Biborgh fino al Rifugio Alpe di Giümela.
Scala escursionistica CAS Dal Rifugio fino al Pass Giümela.
Scala escursionistica CAS Dal passo fino a quota 2370 metri circa (con alcuni passaggi T3+).
Scala escursionistica CAS Da quota 2370 metri fino in cima al Piz Giümela (con alcuni passaggi T4).
Scala escursionistica CAS La discesa dalla vetta fino a quota 2200 metri circa
Scala escursionistica CAS Da quota 2200 metri fino al Rifugio Alpe di Giümela.

Commento

L'escursione di oggi si svolge in Val Pontirone ed ha come obiettivo il Piz Giümela anche chiamato Piz Red.
Risalita la valle, lasciamo l'auto poco prima di Biborgh dove sul bordo della strada è presente qualche spiazzo d'erba. Cominciamo quindi a camminare fino al paese dove normalmente avremmo dovuto imboccare il sentiero che parte dal bivio a quota 1295 metri. Questa via però, da alcuni anni, è chiusa a causa di smottamenti. La deviazione da seguire sale invece da prima verso Mazzorign per poi, a quota 1380 metri, girare verso Prò Dint. Questo tratto non è ancora segnalato sulla carta nazionale.
Ritornati sul sentiero ufficiale lo risaliamo fino all'Alpe Legiüna, superata la quale arriviamo in un prato da cui possiamo ammirare una bella cascata. A quel punto il sentiero si fa più ripido e ci conduce fino all'Alpe di Giümela, dove troviamo un bel rifugio ad attenderci. Noi però non possiamo fermarci troppo tempo perché la salita è ancora lunga. Ricominciamo quindi a camminare fino ad arrivare al Pass Giümela, dove abbandoniamo il sentiero per cominciare a salire verso la nostra meta. Verso quota 2370 metri raggiungiamo una parete rocciosa che può essere aggirata da ovest o da est. Da quest'ultimo lato sono presenti però delle reti che fungono da ripari valangari e non sappiamo bene se si possono superare facilmente. Per questo motivo preferiamo aggirare la montagna da ovest. Attraversiamo quindi una pietraia per poi ritornare su prato ed arrivare infine in cima al Piz Giümela.
Per il ritorno, per non tornare dalla stessa parte, abbiamo pensato di scendere dall'altro lato della montagna. Abbiamo quindi seguito la cresta verso sud fino ad arrivare ad una strana costruzione che probabilmente serve per alloggiare degli operai. Siamo poi scesi fino a raggiungere un salto roccioso che abbiamo superato grazie ad un facile canalone. A quel punto, visto che la Bocchetta di Vedrign era molto vicina, siamo andati un attimo a vederla. Siamo quindi tornati indietro e abbiamo cominciato a scendere verso il fondovalle fino a raggiungere il sentiero proveniente dall'Alpe di Pradaccio. L'abbiamo quindi seguito fino a tornare al Rifugio Alpe di Giümela dove abbiamo finalmente potuto riempire le nostre bottiglie d'acqua. Siamo ridiscesi infine fino a Biborgh per la stessa via presa all'andata.
Per quanto riguarda l'acqua, c'è una fontana lungo la strada, 300 metri prima di Biborgh e poi ancora una al Rifugio Alpe di Giümela. Di ruscelli ce ne sono pochi e non hanno molta acqua.



Lascia il tuo nome/nick *


Lascia il tuo messaggio *

* Campi obbligatori

Commenti (0)

Torna indietro

Val Pontirone

  • Val Pontirone
  • Cascata del fiume Legiüna
  • Cascata del fiume Legiüna
  • Rifugio Alpe di Giümela
  • Pass Giümela
  • Piz Giümela
  • Aggiramento ad ovest del Piz Giümela
  • Salita al Piz Giümela
  • Cima del Piz Giümela
  • Cresta sud del Piz Giümela
  • Via di discesa a sud del Piz Giümela
  • Canalone che scende a sud del Piz Giümela
  • Bocchetta di Vedrign
  • Discesa verso l'Alpe di Giümela
  • Discesa verso l'Alpe di Giümela
  • Cascata del fiume Legiüna