MontagneTicinesi.ch

Piz Giümela (Piz Red)



Information

Date: 11.06.2022
Maximum height: 2444 m
Duration: 8 hours
Difference in height: 1280 m
Length: 13 km
Kilometers effort: 30 kmef

Difficulties

SAC-CAS hiking scale Da Biborgh fino al Rifugio Alpe di Giümela.
SAC-CAS hiking scale Dal Rifugio fino al Pass Giümela.
SAC-CAS hiking scale Dal passo fino a quota 2370 metri circa (con alcuni passaggi T3+).
SAC-CAS hiking scale Da quota 2370 metri fino in cima al Piz Giümela (con alcuni passaggi T4).
SAC-CAS hiking scale La discesa dalla vetta fino a quota 2200 metri circa
SAC-CAS hiking scale Da quota 2200 metri fino al Rifugio Alpe di Giümela.

Comment

L'escursione di oggi si svolge in Val Pontirone ed ha come obiettivo il Piz Giümela anche chiamato Piz Red.
Risalita la valle, lasciamo l'auto poco prima di Biborgh dove sul bordo della strada è presente qualche spiazzo d'erba. Cominciamo quindi a camminare fino al paese dove normalmente avremmo dovuto imboccare il sentiero che parte dal bivio a quota 1295 metri. Questa via però, da alcuni anni, è chiusa a causa di smottamenti. La deviazione da seguire sale invece da prima verso Mazzorign per poi, a quota 1380 metri, girare verso Prò Dint. Questo tratto non è ancora segnalato sulla carta nazionale.
Ritornati sul sentiero ufficiale lo risaliamo fino all'Alpe Legiüna, superata la quale arriviamo in un prato da cui possiamo ammirare una bella cascata. A quel punto il sentiero si fa più ripido e ci conduce fino all'Alpe di Giümela, dove troviamo un bel rifugio ad attenderci. Noi però non possiamo fermarci troppo tempo perché la salita è ancora lunga. Ricominciamo quindi a camminare fino ad arrivare al Pass Giümela, dove abbandoniamo il sentiero per cominciare a salire verso la nostra meta. Verso quota 2370 metri raggiungiamo una parete rocciosa che può essere aggirata da ovest o da est. Da quest'ultimo lato sono presenti però delle reti che fungono da ripari valangari e non sappiamo bene se si possono superare facilmente. Per questo motivo preferiamo aggirare la montagna da ovest. Attraversiamo quindi una pietraia per poi ritornare su prato ed arrivare infine in cima al Piz Giümela.
Per il ritorno, per non tornare dalla stessa parte, abbiamo pensato di scendere dall'altro lato della montagna. Abbiamo quindi seguito la cresta verso sud fino ad arrivare ad una strana costruzione che probabilmente serve per alloggiare degli operai. Siamo poi scesi fino a raggiungere un salto roccioso che abbiamo superato grazie ad un facile canalone. A quel punto, visto che la Bocchetta di Vedrign era molto vicina, siamo andati un attimo a vederla. Siamo quindi tornati indietro e abbiamo cominciato a scendere verso il fondovalle fino a raggiungere il sentiero proveniente dall'Alpe di Pradaccio. L'abbiamo quindi seguito fino a tornare al Rifugio Alpe di Giümela dove abbiamo finalmente potuto riempire le nostre bottiglie d'acqua. Siamo ridiscesi infine fino a Biborgh per la stessa via presa all'andata.
Per quanto riguarda l'acqua, c'è una fontana lungo la strada, 300 metri prima di Biborgh e poi ancora una al Rifugio Alpe di Giümela. Di ruscelli ce ne sono pochi e non hanno molta acqua.

Automatic translation in english

Today's hike takes place in Val Pontirone and is aimed at Piz Giümela also called Piz Red.
Having climbed up the valley, we leave the car just before Biborgh, where there are a few patches of grass on the edge of the road. We then start walking to the village, where we would normally have taken the path from the crossroads at an altitude of 1295 metres. This path, however, has been closed for some years due to landslides. The diversions to follow instead climbs first towards Mazzorign and then, at an altitude of 1380 metres, turns towards Prò Dint. This section is not yet marked on the national map.
Returning to the official path, we ascend it to Alpe Legiüna, after which we come to a meadow from which we can admire a beautiful waterfall. At that point the path becomes steeper and leads us up to Alpe di Giümela, where we find a nice hut waiting for us. However, we cannot stay too long because the ascent is still long. We therefore start walking again until we reach the Giümela Pass, where we leave the path to start climbing towards our destination. Towards an altitude of 2370 metres we reach a rock face that can be circumvented from the west or from the east. On the latter side, however, there are nets that serve as avalanche shelters and we are not sure whether they can be easily overcome. This is why we prefer to circumvent the mountain from the west. We then cross a scree slope to return to the meadow and finally reach the summit of Piz Giümela.
For the return trip, so as not to return from the same side, we decided to descend on the other side of the mountain. We then followed the ridge southwards until we came to a strange construction that probably serves to house workers. We then descended until we reached a rocky drop, which we passed thanks to an easy gully. At that point, seeing that the Bocchetta di Vedrign was very close, we went for a moment to see it. We then turned back and started to descend towards the bottom of the valley until we reached the path coming from Alpe di Pradaccio. We then followed it until we returned to the Alpe di Giümela hut where we could finally fill our water bottles. We finally descended to Biborgh by the same route taken on the outward journey.
As far as water is concerned, there is a fountain along the road, 300 metres before Biborgh and then one more at the Alpe di Giümela hut. There are few streams and not much water.



Leave your name/nickname *


Leave your message *

* Required fields

Comments (0)

Go back

Val Pontirone

  • Val Pontirone
  • Cascata del fiume Legiüna
  • Cascata del fiume Legiüna
  • Rifugio Alpe di Giümela
  • Pass Giümela
  • Piz Giümela
  • Aggiramento ad ovest del Piz Giümela
  • Salita al Piz Giümela
  • Cima del Piz Giümela
  • Cresta sud del Piz Giümela
  • Via di discesa a sud del Piz Giümela
  • Canalone che scende a sud del Piz Giümela
  • Bocchetta di Vedrign
  • Discesa verso l'Alpe di Giümela
  • Discesa verso l'Alpe di Giümela
  • Cascata del fiume Legiüna