MontagneTicinesi.ch

Giro del Monte San Giorgio



Information

Date: 13.10.2020
Maximum height: 843 m
Duration: 4 hours and 30 minutes
Difference in height: 530 m
Length: 12.5 km
Kilometers effort: 19.5 kmef

Difficulties

SAC-CAS hiking scale Lungo tutto il percorso (T1 i tratti su strada).

Comment

Oggi gita al Monte San Giorgio. Questa volta però, invece di salire in cima decido di girarci attorno seguendo il sentiero geo-paleontologico. Questo sentiero è stato inaugurato alcuni anni fa e permette, oltre che a fare una bella passeggiata, di conoscere alcuni dei luoghi più interessanti del Monte San Giorgio.
Per cominciare bisogna raggiungere il paese di Meride dove è presente una fermata dell'autobus e diversi parcheggi. Poi il sentiero ufficialmente girerebbe intorno alla montagna in senso antiorario, ma io ho preferito seguirlo in senso inverso.
Ho cominciato quindi a camminare verso la campagna di Meride fino ad arrivare alla zona di Spinirolo, dove è presente un'alta ciminiera. Qui una volta esisteva uno stabilimento per l'estrazione, dagli scisti bituminosi, del saurolo, un olio medicinale utilizzato un tempo per la cura delle malattie della pelle.
Continuando a seguire il percorso si raggiunge in seguito la zona di Crocefisso dove il sentiero comincia a scendere fino alla località chiamata Acqua del Ghiffo. Qui sono presenti due cave (inferiore e superiore) scoperte quasi 100 anni fa in cui sono state eseguite diverse campagne di scavi che hanno portato alla luce fossili di dinosauri mai scoperti prima.
Il sentiero a questo punto, dopo una piccola salita, si dirige verso l'Alpe di Brusino dove è possibile ammirare, oltre che al panorama, diversi castagni secolari. Superata l'alpe si prosegue ancora per un tratto fino a Pianesc, punto più a nord dell'intera gita, dove il sentiero gira bruscamente a destra fino a raggiungere il punto quotato 823 metri. In quel punto è presente un piccolo affioramento roccioso su cui è stata posata una bandiera, visibile anche dall'autostrada aldilà del lago.
A questo punto si comincia a scendere verso Albio fino a raggiungere la quota dei 500 metri circa dove, in zona Rocul, è stato scavato un nuovo sentiero che prosegue in piano ed evita di scendere ulteriormente. Dopo circa un chilometro il percorso attraversa la Val Serrata e ricomincia a salire fino ad arrivare di nuovo a Meride. Se siete interessati, in paese è possibile visitare il museo dei fossili, interamente rinnovato alcuni anni fa.
Per quanto riguarda l'acqua, lungo il percorso ce n'è poca. C'è una fontana in piazza a Meride e il lavatoio in zona Fontana di Meride dove però l'acqua va presa direttamente dalla vasca.

Automatic translation in english

Today's trip to Monte San Giorgio. This time, however, instead of climbing to the top, I decided to walk around it following the geo-paleontological path. This path was inaugurated a few years ago and allows, in addition to a nice walk, to get to know some of the most interesting places of Monte San Giorgio.
To begin with, you have to reach the village of Meride where there is a bus stop and several car parks. Then the path officially goes around the mountain in an anti-clockwise direction, but I preferred to follow it in the opposite direction.
I then started walking towards the countryside of Meride until I reached the area of Spinirolo, where there is a tall chimney. Here there was once a factory for the extraction of saurol, a medicinal oil once used to treat skin diseases, from bituminous shale.
Continuing to follow the path, we then reach the Crocefisso area, where the trail begins to descend to a place called Acqua del Ghiffo. Here there are two quarries (lower and upper) discovered almost 100 years ago in which several excavation campaigns have been carried out, bringing to light dinosaur fossils that had never been discovered before.
At this point, after a short climb, the trail heads towards Alpe di Brusino, where it is possible to admire not only the view but also several centuries-old chestnut trees. Once past the alpe, continue for another stretch until Pianesc, the most northerly point of the entire excursion, where the path turns sharply to the right until it reaches the point at 823 metres. At this point there is a small rocky outcrop on which a flag has been placed, which is also visible from the motorway across the lake.
At this point, you begin to descend towards Albio until you reach the altitude of about 500 metres where, in the Rocul area, a new path has been dug out that continues on the flat and avoids going down further. After about one kilometre, the path crosses the Val Serrata and begins to climb again until it reaches Meride. If you are interested, you can visit the fossil museum in the village, which was completely renovated a few years ago.
As far as water is concerned, there is little along the route. There is a fountain on the square in Meride and a washhouse in the Fontana di Meride area, where, however, the water is taken directly from the basin.



Leave your name/nickname *


Leave your message *

* Required fields

Comments (0)

Go back

Campagna di Meride

  • Campagna di Meride
  • Cartello didattico
  • Cava Superiore a nord di Crocefisso
  • Alpe di Brusino
  • Alpe di Brusino
  • Bandiera al punto quotato 823 metri
  • Panorama dal punto quotato 823 metri
  • Prato di Albio
  • Nuovo sentiero in zona Rocul
  • Sentiero che sale a Meride